Mezieres e la scimmia

mezieres

Non è una puntata di SuperQuark. No. È sempre Scrocknroll che oggi vi parla di Francoise Mezieres, dei suoi aforismi e della sua rivoluzionaria metodica di approccio alla postura.

In realtà Francoise Mezieres l’avevamo già citata in questo articolo .

Ma chi era Francoise Mezieres e cosa ha fatto di rivoluzionario?

Nata in Francia nel 1909, intraprende a Parigi gli studi di chinesiterapia. Al termine della Seconda Guerra Mondiale, mette in discussione l’approccio classico della chinesiterapia gettando le basi per il suo rivoluzionario metodo.

Mezieres comprende che ci sono numerose situazioni in cui il dolore è legato a tensioni sbagliate delle catene muscolari. Liberando queste tensioni e rieducando il paziente ad usare in modo corretto le articolazioni, si possono ottenere risultati sorprendenti.

Gli aforismi di Mezieres

L’aforisma del quale voglio parlarvi è questo:

C’é un buon portamento della testa solo con buoni quadricipiti

“Che significa?” direte voi…

Secondo Mezieres, se si hanno degli arti inferiori che funzionano bene sia in statica che in dinamica, la colonna vertebrale e gli arti superiori sono liberi di agire e muoversi in un buon equilibrio.

Il retro di questa medaglia è: se non funzionano bene gli arti inferiori, la colonna vertebrale dovrà compensare caricandosi di movimenti e tensioni che non le spettano.

La scimmia di Mezieres

Uno degli esercizi più famosi e più utili è la scimmia.

In questa foto, vedete una scimmia seduta.

mezieres

Quando si piega in avanti, la scimmia, che è molto più intelligente di noi, utilizza in modo armonico una triplice flessione.

– Piega il busto sulle cosce attraverso le articolazioni delle anche

– Piega le ginocchia

– Piega le caviglie

Risultato: si flette in avanti in modo tale da poter mantenere questa posizione per ore.

In questa posizione, la scimmia mangia, socializza e fa pure i massaggi ai gatti…

mezieres

http://i.huffpost.com/gen/1691899/thumbs/o-MONKEY-MASSAGES-CAT-900.jpg?1

E noi? Siamo in grado di rimanere 20/25 minuti nella posizione in cui si mette la scimmia?

 

Direi di no.

Innanzitutto perchè non usiamo più le anche in modo funzionale e economico: passiamo la vita seduti sulle sedie, usiamo il water invece del bagno alla turca, stiamo troppo fermi.

La seconda difficoltà che incontriamo è nel piegare le caviglie: le nostre caviglie ed i nostri piedi sono intrappolati per almeno 10 ore al giorno all’interno di scarpe che ne limitano i movimenti.

La terza difficoltà la incontriamo nel piegare le ginocchia: articolazione che potendo compensare in molti modi le disarmonie, è quasi sempre in crisi.

Risultato?

Per piegarci avanti usiamo la schiena. Che è predisposta per mille funzioni ma non certo per piegarsi avanti a ginocchia ed anche tese!

Voi mi direte “ma lo sai che io mi piego come fanno vedere gli opuscoli sul mal di schiena?”.

Mh. La posizione che viene consigliata sui vari opuscoli e che spesso si vede anche in spot televisivi è idonea al 60%.

mezieres

http://drmikesnyder.com/wp-content/uploads/2014/03/lifting.gif

Infatti, questo modo di sollevare pesi sottintende una OTTIMA salute delle ginocchia. Staccando i talloni da terra, infatti, si sottopongono le ginocchia ad un sovraccarico estremo che può, alla lunga, portare a un logorio anomalo delle strutture cartilaginee dell’articolazione (menischi, cartilagine articolare, legamenti collaterali).

Quindi Francoise Mezieres, quasi 70 anni fa, ci aveva visto lungo!

Torniamo all’aforisma. I buoni quadricipiti sono fondamentali per svolgere al meglio l’esercizio della scimmia. I buoni quadricipiti servono a svolgere la flessione e l’estensione dell’arto inferiore in modo adeguato e controllato.

Per questo motivo i mezieristi insegnano ai pazienti l’esercizio della scimmia.

I vantaggi sono innumerevoli.

Se ben eseguita, la scimmia di Mezieres è utile per:

– ridurre la pressione sulla colonna lombare

– abituare ginocchia e caviglie ad un lavoro progressivo di distribuzione del carico

– svolgere in modo efficace ed economico le attività della vita quotidiana

– rinforzare in modo intelligente gli arti inferiori

– stimolare la propriocezione

Ovviamente sarà necessario che l’esercizio venga insegnato in modo corretto da professionisti che abbiano seguito una formazione adeguata. E che sappiano fare loro per primi la scimmia di Mezieres!

 

Read 1 comment

  1. Pingback: Scrocknroll 1- The Indipendent 0

Lascia un commento